Insta influence

Advertorial

Home » Qual è il problema con i rotoli di faccia di cristallo?

Qual è il problema con i rotoli di faccia di cristallo?

Pubblicato sabato 17 luglio 2021 da Laura Carlier

1 839 719 visualizzazioni – Condiviso 242 391 volte

A questo punto dell’ossessione olistica della nostra cultura, siamo abituati a fare cose strane con i cristalli. Passando dal conservarli semplicemente sulle nostre scrivanie come fermacarte, siamo progrediti a pulire la nostra acqua con loro; purificare la nostra aura con loro; meditare con loro;

Ma strofinarli sul nostro viso con la scusa della cura della pelle non è entrato nella mischia fino ad ora.
I rulli facciali di cristallo, distinti dagli strumenti Gua sha per la microcircolazione, sono l’ultima tendenza che si infiltra nell’industria della bellezza.

COS’È UN RULLO FACCIALE IN CRISTALLO?


In termini semplici, un rullo di cristallo per il viso è uno strumento di bellezza che ha un cristallo lucidato e arrotondato attaccato a un’estremità, da usare sul viso. Lo strumento ha spesso due estremità, con una pietra lunga e di forma ovale a un’estremità per i piani piatti del viso come le guance, la fronte e il mento, e una pietra più piccola e più rotonda all’altra estremità per le aree sotto gli occhi, il naso e gli occhi.
Il rotolo può essere disponibile in una gamma di tipi di cristallo, ma i soliti sospetti sono giada, quarzo rosa, tormalina e ametista.

DA QUANTO TEMPO ESISTONO I ROTOLI DI CRISTALLO?


Si può dire: un bel po’ di tempo. Ci sono prove dell’uso di pietre di giada piatte sulla pelle in Cina già nel 7° secolo, e la pratica tradizionale è ancora usata nei trattamenti Gua sha, dove la pelle viene delicatamente raschiata per promuovere l’ossigenazione e la rigenerazione.
L’uso di altri cristalli per la cura della pelle è stato osservato anche nel Medioevo e nell’antica India.

PERCHÉ DOVREI USARNE UNO?


L’uso regolare e corretto dei rulli facciali di cristallo ha una moltitudine di benefici piacevoli che alla fine finiscono in una pelle migliore. Karina Atema, portavoce di Pink-Life, una marca di cristalli per la cura della pelle con sede negli Stati Uniti, ha detto a Instainfluence che la lista dei benefici è lunga.
“I benefici che si possono vedere dall’uso includono il miglioramento del tono e dell’elasticità della pelle; stivali di collagene naturale; riduzione delle borse e delle rughe; promozione del drenaggio linfatico; eliminazione delle tossine; e restringimento dei pori, poiché il cristallo rimane fresco anche a contatto diretto con la pelle.
“Massaggiare il viso con la bacchetta può rivitalizzare la carnagione aumentando la circolazione del sangue. L’ossigeno derivante dall’aumento della circolazione permette alla pelle di rilasciare le tossine e calmare l’infiammazione. Migliorare la circolazione attraverso un massaggio regolare può rendere la pelle più luminosa e sveglia.